Come studiare quando non ne hai voglia

Voglia di studiare

Introduzione

Molti studenti hanno dei periodi in cui non hanno proprio voglia di studiare. Pur essendo una sensazione normale, è fastidioso pensare alla mole di studio che ci aspetta senza riuscire effettivamente a concentrarsi nello smaltirla.

Se stai leggendo questo articolo forse è perchè sei in questa situazione, quindi voglio rassicurarti dicendoti che non sei solo e che passerà.

Ricordati che è normale avere dei periodi in cui non hai voglia di studiare, non punirti e riconosci le tue emozioni. Scopri quali sono le motivazioni e agisci di conseguenza.

Ascolta il tuo corpo, se hai bisogno di una pausa, prenditela. Sii gentile con te stesso.

Intanto dovresti essere fiero di te perchè hai fatto il primo passo, riconoscendo le tue emozioni e le tue sensazioni.

Ma ora vediamo come gestire questi periodi.

Come affrontare i periodi in cui non hai voglia di studiare

Prima di tutto analizziamo due casi differenti:

  1. Hai appena finito una sessioni di esami pesantissima e sei stremato a causa di tutte le ore di studio che hai affrontato nell’ultimo periodo. Il problema è che tra un mese hai un esame importantissimo e non puoi permetterti di non avere voglia di studiare.
  2. Sei appena rientrato a scuola dopo tre mesi di vacanze estive, sei fresco e riposato, però non riesci ad accettare il ritorno a scuola e ti manca la motivazione per iniziare a studiare.

Nel primo caso la soluzione sarebbe di prendersi qualche giorno per riposarsi e poi iniziare nuovamente a studiare.

Nella seconda, mi dispiace dirtelo, ma non hai scuse, devi tornare a studiare. Potresti però provare ad applicare questi consigli per alleggerire il carico.

Ma ora entriamo nei dettagli.

Perchè dovresti studiare comunque, anche se non ne hai voglia

Mi dispiace, ma in questa sezione sarò un po’ brusca, perchè a volte quello che ci vuole è una bella secchiata di acqua gelida in faccia.

1. Hai un esame, preferisci passarlo subito oppure continuare a studiare quella materia per i prossimi 6 mesi?

So che ora non hai per niente voglia, ma se non fai uno sforzo e non studi per questo esame, non lo passerai. Di conseguenza dovrai spendere ancora più tempo in futuro su questa materia, per poter dare l’esame all’appello successivo.

Meglio strappare il cerotto velocemente e soffrire per 30 secondi o strapparti i peli del braccio per 10 minuti?

2. Studiare è il tuo lavoro.

Affronta lo studio come se fosse il tuo lavoro.

In un contesto lavorativo non puoi andare dal tuo capo e dirgli che non lavorerai per le prossime 2 settimane perchè non ne hai voglia, non credi?

Fai come se fossi in un ufficio. Datti degli orari e delle pause, ma rispettale, come se dovessi timbrare il cartellino a inizio e a fine giornata.

3. Se non ti senti abbastanza in colpa, pensa a quanti soldi stai spendendo per la tua istruzione.

Che stia pagando tu i tuoi studi o qualcun altro, sono comunque spese pesanti per un portafogli.

Vedilo come un investimento sul tuo futuro: più studi ora, prima finirai gli studi, prima inizierai a lavorare e prima riuscirai a riparare i debiti.

4. Nella vita non puoi divertirti e basta.

Nessuno nella vita può passare tutti i giorni a divertirsi con gli amici.

Non è solo una questione di realizzazione nell’ambito lavorativo o scolastico.

Se passi tutto il tuo tempo a gironzolare, a giocare ai videogiochi o a guardare serie tv, non solo presto ti annoierai e avrai bisogno di un altro impiego del tuo tempo, ma non ti sentirai bene con te stesso.

5. Pensa al tuo futuro.

Ho perso il conto delle persone che hanno mollato gli studi e mi hanno detto che ora se ne pentono.

Alcuni hanno mollato perchè non ne avevano più voglia, ma ora se ne pentono perchè hanno capito che la cultura e lo studio sono esercizi per la mente.

Altri non hanno trovato lavoro o sono finiti a fare attività estenuanti per pochi spiccioli al mese.

Vedi tu cosa vuoi fare nella vita, non ti giudico.

Consigli per vincere la svogliatezza e studiare realmente

Bene, se sei sopravvissuto alla secchiata d’acqua gelida e sei ancora qui a leggere, vuol dire che sei davvero determinato a rompere questa catena infinita di svogliatezza.

Ecco qualche consiglio per te allora.

1. Organizza i tempi e lo studio

Sii cosciente di cosa devi studiare e del tempo che hai a disposizione.

Organizza i tempi di studio realisticamente in base alle tue possibilità, utilizzando un calendario cartaceo o digitale.

La cosa più importante è che sia a conoscenza della tua capacità di mantenere la concentrazione in questi periodi in cui non hai voglia di studiare.

Sarebbe inutile scrivere sul calendario che dedichi 8 ore al giorno allo studio se sai che riesci a mantenere la concentrazione per 30 minuti.

2. Distribuisci la pause

Ricollegandoci al discorso precedente, è necessario distribuire le pause durante le sessioni di studio.

Prova a studiare per 30 minuti e fare una pausa di 10 minuti. Dopo la pausa torni a studiare e continui così fino a quando non ti senti pronto ad allargare la finestra di concentrazione.

Durante le pause alzati e muovi il tuo corpo, se puoi spendi del tempo all’aria aperta e bevi per ossigenare il cervello.

3. Premiati

Ogni lavoro ha uno stipendio, giusto? Allora perchè non dovresti premiarti quando studi?

Dopo una sessione di studio andata bene premiati con qualcosina. Può essere un dolcetto o una puntata in più della tua serie tv preferita.

L’importante è non esagerare. Sapersi auto-valutare è molto importante. Riconosci se la sessione di studio sia stata efficace oppure se hai studiato passivamente.

Se superi l’esame potrai premiarti con qualcosa di più grande, come una cena fuori o un oggetto che desideri da tempo.

4. Studia con degli amici

Quando non hai coglia di studiare, organizza delle sessioni di studio in compagnia.

Non solo ti aiuterà a capire meglio i concetti, ma ti obbligherà a studiare.

Scegli delle persone che non ti distraggano e che riescano ad apportare valore al tuo apprendimento.

5. Cambia la postazione di studio

A volte non si è motivati a studiare perchè la nostra scrivania è disordinata.

Prova a pulire e a riorganizzare la tua stanza, magari cambia lenzuola, sposta dei mobili o decora il tuo spazio seguendo i tuoi gusti.

Puoi anche andare a studiare in biblioteca o in un bar. Stai attento alle distrazioni però.

6. Muovi il tuo corpo

Cammina, fai esercizio o vai in palestra.

Se puoi, spendi qualche minuto nella natura e fermati a pensare. Osserva i tuoi pensieri, senza giudicarli. Scoprirai cose nuove di te e libererai la mente dai pensieri che ti stressano.

Conclusioni

Spero che tu riesca ad uscire presto da questo periodo e che ti possa sentire meglio.

Se vedi che niente ti aiuta e che ti senti giù per un periodo di tempo molto prolungato, considera di chiedere aiuto ad un professionista.

Se hai consigli, osservazioni o approfondimenti, scrivili nei commenti!

-Julia

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

voglia di studiare

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *